Get Adobe Flash player

Situazione poco chiara all’ospedale di Martina Franca, nonostante le rassicurazioni della direzione generale

La prima mossa di chi vuole chiudere l'ospedale di Martina Franca? Affidare la Direzione della Chirurgia Generale al secondo classificato, nonostante ci sia un vincitore di concorso pubblico: il dr. Martino Minardi.

Per IdeaLista questo è un fatto grave da denunciare senza peli sulla lingua, una beffa per una città che chiede la valorizzazione delle eccellenze del nostro ospedale, delle sue risorse umane, delle sue professionalità, dei suoi reparti e delle sue strutture.

IdeaLista aveva ottenuto delle precise rassicurazioni, solo poche settimane fa, dal Direttore Generale della Asl di Taranto, Stefano Rossi, e dal Direttore Medico del P.O. Valle d’Itria, Gianfranco Malagnino. Cosa è cambiato? È forse intervenuto qualcuno che ha cambiato le carte in tavola?

Alla Direzione Generale IdeaLista aveva chiesto la garanzia della legalità e il massimo della trasparenza proprio per fare in modo che la politica possa mettersi finalmente da parte a favore del paziente che invece deve essere messo al primo posto. Sull’ospedale di Martina Franca ci sono pressioni costanti da parte di coloro che vogliono che le cose non cambino in meglio e che la struttura possa essere ulteriormente declassata a favore di altre strutture dove la politica e le istituzioni evidentemente sono più forti. Chiediamo a tutti di unirsi alla nostra battaglia, perché per chiudere l’ospedale di Martina devono venire con i carri armati. IdeaLista lo ha espresso in maniera chiara alla direzione della Asl e le autorità ne prendano atto con i dovuti provvedimenti.

L'agenda

Dicembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori e necessari al funzionamento. Se decidi di continuare la navigazione accetti il loro uso.